State organizzando una vacanza, e avete deciso di optare per la splendida isola indonesiana di Bali? Avete organizzato tutto, ma vi resta da sapere una cosa fondamentale, ossia se serva o meno il visto turistico per soggiornarvi? Oppure quali sono i documenti per viaggio a Bali?  La risposta, è bene precisarlo sin da subito, sarà diversa a seconda del periodo di tempo che siete intenzionati a trascorrere in vacanza nell’isola.

Visto turistico: sì o no?

Proprio così, perché tutti i cittadini italiani che hanno intenzione di entrare in Indonesia non hanno bisogno di alcun visto turistico se soggiornano nell’isola meno di 30 giorni e se arrivano nel Paese dagli aeroporti di Bali, Giacarta, Surabaya, Medan e Batam. Se invece avete intenzione di rimanere di più, per fare una lunga vacanza di scoperta, allora dovrete per forza di cose richiedere un visto turistico della durata di 30 giorni, estendibili fino a 60. È fondamentale essere in regola e non cercare di fare i furbi, dal momento che i controlli all’ingresso del Paese, specie in virtù degli attentati degli anni passati, sono molto stringenti. Il rischio, insomma, è quello di raggiungere l’Indonesia, ma di essere fermati in aeroporto, senza possibilità di raggiungere Bali. Si tratta, comunque, di un visto che si può richiedere direttamente in aeroporto, al costo di circa 30 euro.

Altri visti

Dopo aver parlato dei documenti per viaggio a Bali ad alcuni potrebbe interessare anche un visto diverso. Se dovete entrare nell’isola per motivi di lavoro, affari o ancora familiari, dovrete fare richiesta dell’apposito visto direttamente all’ambasciata o al consolato di Bali in Italia. Unico modo per poi viaggiare alla volta dell’isola indonesiana. Il costo è di circa 68 euro, e per avviare la procedura di rilascio è necessario presentare il proprio passaporto, una foto tessera recente, modulo di richiesto del visto compilato correttamente in tutte le sue parti, nonché i biglietti di andata e ritorno per l’isola.

Possibili problemi

Quando si tratta di visti, è sempre bene fare attenzione. Il motivo? È presto detto. Se rischiate e rimanete nel territorio di Bali dopo la scadenza del visto, qualunque esso sia, rischiate multe molto salate e fino a 5 anni di reclusione. Nello specifico, la sanzione per la permanenza oltre il limite prestabilito dal visto è di 18 euro al giorno, mentre la tassa di uscita corrisponde a circa 10 euro. Riassumendo, se andate a Bali per una vacanza di 10 giorni o un paio di settimane, ovvero la durata media di un soggiorno turistico nell’isola, non ci sarà alcun bisogno, per voi, di richiedere il visto turistico. Per evitare spiacevoli inconvenienti comunque, visto che la normativa non è ancora fissata, è sempre bene fare una telefonata all’ambasciata di Bali in Italia e scongiurare possibili inconvenienti di sorta.


Commenti e opinioni degli utenti