Il Palazzo reale di Ubud, sorge nell’omonima cittadina balinese, all’angolo tra Raya Ubud Road e Suweta Road. Costituisce una delle maggiori attrattive turistiche della zona.

Residenza ufficiale della famiglia reale di Ubud, il palazzo è l’espressione massima dell’architettura balinese degli inizi del XIX secolo. È adiacente ai due templi Puri Saren Agung e Pura Marajan Agung, quest’ultimo tempio privato della famiglia reale.

La storia

Racconta una leggenda locale che un religioso dell’India orientale, tale Rsi Markandeya, fu spinto da una visione spirituale a fondare nell’area di Campuhan, in un’ansa del fiume Wos, a Ubud, una serie di templi. Considerata questa una sorta di territorio sacro, diventerà poi il luogo dove sarà edificato il palazzo reale di Ubud.

Dopo la decadenza del regno di Majapahit a Giava, nel 1400, furono molte le famiglie nobili che cominciarono a spostarsi a Bali. Si costituì presto il nuovo regno di Gelgel, sulla costa orientale che diede rifugio a molte di queste famiglie, conservando l’eredità artistica dell’antico regime e un sistema di divisione in caste della popolazione.

Il 1600 vide la fondazione di diverse case reali a Ubud e la nascita di diversi regni su tutta l’isola. Il principe Klungkung fu mandato a Sukawati, al sud di Ubud, per creare un palazzo che divenisse il punto di riferimento della cultura estetica del tempo. Arrivarono artigiani da tutta l’isola per contribuire alla costruzione del fastoso palazzo. Oggi Sukawati promuove ogni forma di arte, dalla danza alla musica, all’arte pittorica, etc.

Il palazzo reale di Ubud è stato, invece, edificato tra il 1800 e il 1823 durante la reggenza del sovrano Ida Tjokorda Putu Kandel ed è stato in seguito ben conservato dagli eredi della dinastia, fino a giungere ai nostri giorni in ottimo stato di conservazione. Oggi può essere visitato insieme agli splendidi giardini che lo circondano.

A Ubud è il luogo principale dove assistere a spettacoli serali di musica e danza, con ricco calendario di eventi.

Il palazzo

Il palazzo reale di Ubud è anche conosciuto come Puri Saren Ubud Palace. La parola “Puri” significa, infatti, “palazzo reale”. “Puri”, in generale, indica una casa di nobiltà a Bali, abitata dai Rajas balinesi e dai loro parenti.

L’edificio ha uno stile architettonico molto semplice e sobrio. È un esempio classico di architettura balinese ben conservata. Oltre all’edificio, si possono visitare gli splendidi giardini che circondano il palazzo e le statue del cortile esterno.

Qui tutte le sere si tengono spettacoli di danza e musica per gli amanti delle arti balinesi. Infatti, attualmente, il Puri Saren funge da sede culturale per quanto riguarda l’arte, la danza, la musica e la letteratura. Il palcoscenico e le sale interne del palazzo ospitano anche eventi internazionali, come la cerimonia di apertura del Festival annuale degli scrittori di Ubud.

La sua posizione è strategica, al centro di Ubud. Nei dintorni si trovano vari ristoranti di cucina locale, l’Art Market e il Warung Babi Guling Bu Oka che serve il famoso maiale arrosto cucinato allo spiedo.

Il palazzo presenta un ambiente molto bello, con splendidi ingressi ed elementi architettonici esotici. Il palcoscenico per le esibizioni ha uno sfondo suggestivo, ornato da porte tradizionali del tipo “angkul-angkul” e da statue di guardiani.

La parte anteriore del palazzo è aperta al pubblico e chi vuole assistere agli spettacoli serali, solitamente può acquistare i biglietti già da pomeriggio. Presso i padiglioni “wantilan” è possibile anche trovare qualche guida che possa assistere i visitatori, nella descrizione del palazzo e della storia che lo riguarda.

Visita al Palazzo Reale di Ubud

Se vuoi acquistare una visita guidata o tour al palazzo reale di Ubud consigliamo i seguenti siti:

Informazioni

  • Sito ufficiale: ubudpalace.com
  • Orari: tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.00 – dalle 19.30 alle 21 per gli spettacoli
  • Biglietto d’ingresso: gratis – 6€ per vedere gli spettacoli
  • Durata consigliata: 1 ora
  • Mezzo consigliato: bici, scooter

Mappa e indirizzo


Commenti e opinioni degli utenti